Chi è Eleonora?

Eleonora è una ragazza semplice, lunatica, estroversa, cinica, non-romantica (salvo eccezioni). Eleonora ha 27 anni ma ne dimostra 15 (AAAAARGH), adora fare shopping e ama la moda e tutto ciò che la riguarda. Ha studiato Ingegneria Informatica alla facoltà di Ingegneria di Pisa, poi la magistrale al Politecnico di Milano. faceva danza Hip-hop (si, avete capito bene) e ora si è data alla palestra (causa ZERO MUSCOLI).
Spesso compra indumenti da bambino per via delle taglie (…. no comment), va matta per le scarpe ma soprattutto per le borse. Ha tante borse. Il fidanzato di Eleonora ha minacciato di non entrare più in camera.

Eleonora ha studiato a Milano, dove è rimasta per 3 anni, e dove ha lasciato un pezzo di cuore. Milano mi ha cambiato la vita, in ogni sua sfaccettatura. Eleonora adesso lavora a Dublino, in Irlanda. E sì, continua imperterrita ad entrare nel reparto bambino di Zara, che dai su, la 15-16 anni è grossa per tutti, no? Non è cambiato molto, la passione per la moda le è rimasta, la passione per la tecnologia le è rimasta. Parla solo un pò più inglese e deve ancora capire come tradurre “Maremma zia!”. Il blog? Il blog è sempre lì, ed è l’unica certezza.

Perchè un blog?

Qui viene il bello. Bene, io vivevo a Lucca. Nella mia descrizione ho scritto “splendida città chiusa intorno alle sue meravigliose mura”. Non a caso ho usato queste parole. Lucca è una città un po’ conservativa, segue le mode che vuole, decide le mode che vuole. Volete un esempio? Bene: va di moda il viola? Qui va di moda il marrone e il nero. Va di moda il verde? Qui va di moda il marrone e il nero. Va di moda il celeste? Qui va di moda il marrone e i nero. Va di moda il marrone? Perfetto, Lucca è perfettamente alla moda!
Qui tutti hanno una Vuitton (vera, falsa o vintage), nessuno ha una chanel.. Qui un negozio vende tipo due articoli di Miu Miu, almeno tre o quattro negozi vendono Ralph Lauren o Lacoste o Fred Perry. Voi indossate le vostre clutch o le borse più griffate, qui indossiamo Lonchamp o Chapelier.
Lucca è all’antica, Lucca è un po’ chiusa, la moda è vestirsi eleganti, distinti, semplici, con la puzza sotto il naso, per intenderci.
Veniamo alla domanda iniziale: perchè un blog? Per poter uscire, almeno virtualmente, da queste mura, per avere uno scambio di idee e di look con altre persone, che osano, che si vestono diversamente. Voglio far vedere anche io come ci vestiamo qui, in quest’altro mondo, voglio poter, un giorno, sperimentare anche io, voglio poter avere un vero scambio di opinioni. Ecco a cosa serve il blog.

E lo scambio di opinioni c’è stato e c’è ancora! Sono cresciuta, mi sono spostata a Milano e ora a Dublino, in Irlanda, dove la moda proprio non c’è ma ci stiamo lavorando. Ho conosciuto blogger – ora amiche – pr, collaboratori che sento ogni tanto per motivi diversi dal blog. Ho conosciuto persone che adesso che sono lontana, mi fanno sentire vicina. Il blog è una parte di me ed è la cosa più bella che abbia creato.

Perchè Once upon a time?

In questo blog racconto la mia vita tramite tante foto come se queste fossero illustrazioni di un grande libro che racconta di me come una favola e per essere una favola che si rispetti deve cominciare con un “C’era una volta.“.

Curiosità:
  • Il mio sogno nel cassetto è di lavorare alla Pixar (caro/a manager, ti voglio comunque tanto bene!)
  • Vorrei tingermi i capelli di rosa (è nei buoni propositi per l’anno nuovo dall’ante Cristo)
  • Come animale domestico ho avuto un coniglio di nome Sally ma voglio ardentemente un gatto (messaggi subliminali in corso)